Il sabato al museo

Progetto finanziato nell'ambito del bando di Ateneo per iniziative di public engagement 2019

Museo TIME – ITIS P. Paleocapa - via M. Gavazzeni 29 - Bergamo

in collaborazione con:
ITIS P. Paleocapa Bergamo Associazione Genitori Esperia Paleocapa Associazione Ex Allievi Esperia Paleocapa Confindustria Bergamo Ordine Architetti Pianif. Paesagg. e Conserv. Bergamo

prof. Roberto Strada

Mechatronics for Industry 4.0

05.10.2019 - Ore 10 - 11

prof. Angelo Baggini

Domotica e risparmio energetico

26.10.2019 - Ore 10 - 11

prof. Paolo Riva

Monitoraggio remoto di edifici

09.11.2019 - Ore 10 - 11

prof. Giuseppe Franchini

Smart & sustainable energy

16.11.2019 - Ore 10 - 11

prof. Sergio Lorenzi

Nuovi materiali per l’additive manufacturing: dalla concezione alla produzione

30.11.2019 - Ore 10 - 11

prof. Giuseppe Rosace

Smart textiles per applicazioni medicali e sportive

07.12.2019 - Ore 10 - 11

prof. Valerio Re

La rivoluzione della microelettronica e dei sensori per l’IoT e l'IoP

14.12.2019 - Ore 10 - 11

Il Progetto

Negli ultimi anni, anche grazie all’evoluzione dell’elettronica e ad una approccio multidisciplinare, le Smart Technology hanno visto un forte sviluppo, reso possibile dall’interazione tra dispositivi e sensori che ha poi dato vita al cosiddetto Internet of Things (IoT).

Per approfondire tali tematiche, il Dipartimento di Ingegneria e Scienze Applicate dell’Università di Bergamo organizza, nell’ambito delle proprie attività di Public engagement, un ciclo di incontri di divulgazione scientifica, che si terranno presso il museo TIME dell’ITIS Paleocapa di Bergamo, nel periodo ottobre-dicembre 2019.

Gli incontri interesseranno svariati settori: dall’industria manifatturiera (Industria 4.0) all’ambito energetico (smart grid), dal comparto edilizio (building control and automation) a quello delle città e dei trasporti (smart city e smart mobility), per giungere, infine, a toccare tematiche inerenti la realtà aumentata e il benessere e sicurezza delle persone (wearable sensors). Si discuterà l’introduzione di queste tecnologie che stanno velocemente portando ad una radicale trasformazione in molti settori ad alto contenuto tecnologico, per approfondire, infine, le potenziali ricadute a cui assisteremo nel prossimo futuro, sia in ambito lavorativo/occupazionale che del vivere quotidiano.

Sette relatori, professori dell’Università di Bergamo, discuteranno gli aspetti chiave delle Smart Technology, in altrettanti incontri aperti a tutti gli interessati, alla presenza di rappresentanti del mondo delle imprese.

La manifestazione è organizzata in collaborazione con:

  • l’ITIS Paleocapa Bergamo
  • il Comitato Genitori
  • l’Associazione ex-allievi dello stesso Istituto
  • Confindustria Bergamo
  • l’Ordini degli Architetti della provincia di Bergamo
prof. Roberto Strada

prof. Roberto Strada

05.10.2019 ore 10

Mechatronics for Industry 4.0

La Meccatronica è una disciplina basata su un approccio sinergico tra differenti ambiti tra cui la meccanica, l'elettronica, i controlli automatici, l'informatica. Grazie a questo suo carattere fortemente interdiscipliare, la Meccatronica è lo strumento che consente l'implementazione nelle macchine e negli impianti delle tecnologie abilitanti di Industria 4.0.

Le caratteristiche tipiche di sistemi meccatronici complessi quali flessibilità, riconfigurabilità, autoadattatività, scambio ed elaborazione di informazioni e dati tra i vari sottosistemi che lo costituiscono vanno proprio nella direzione di realizzare gli obiettivi e i benefici attesi di Industria 4.0.

prof. Angelo Baggini

prof. Angelo Baggini

26.10.2019 ore 10

Domotica e risparmio energetico

Le comprensibili difficoltà nell’affrontare l’impatto in termini di risparmio energetico della gestione integrata o meno delle diverse funzioni del sistema edificio ha fatto sì che fino ad oggi l’automazione, il controllo e la supervisione non siano state considerate allo stesso livello dell’adozione dei componenti efficienti per il raggiungimento degli obiettivi di risparmio dei consumi di energia.

L'evoluzione tecnologica fornisce un contributo, a parere dello scrivente, determinante, per quanto comprensibilmente ancora non completamente maturo, nel riequilibrare tale situazione permettendo lo sfruttamento delle potenzialità dell’automazione, ancora largamente non sfruttate, nell’uso razionale delle risorse energetiche.

I principali contenuti innovativi possono essere compendiati come segue:

  • - definizione di classi convenzionali per la classificazione dei contenuti tecnologici di automazione in termini di prestazioni energetiche dell’edificio;
  • - funzioni di automazione, controllo e supervisione legate alle prestazioni energetiche dell’edificio e correlazione di queste con le classi di efficienza di cui sopra;
  • - definizione di metodi convenzionali per la stima delle prestazioni energetiche dell’edificio.
prof. Paolo Riva

prof. Paolo Riva

09.11.2019 ore 10

Monitoraggio remoto di edifici

Sempre più si sente parlare di monitoraggio di edifici e di strutture, di IOT, di tecniche per la diagnostica degli edifici.

Eppure, le applicazioni sono ancora limitate a pochi casi, generalmente confinate a casi paradigmatici e opere di pregio, dove il budget non rappresenta una limitazione.

Le ultime evoluzioni nella sensoristica e nelle applicazioni Cloud in realtà consentono di pensare a strategie di monitoraggio diffuse e a basso costo applicabili su larga scala al patrimonio edilizio.

Nel seminario verranno illustrate e discusse le potenzialità del monitoraggio degli edifici e illustrate alcune soluzioni in fase di studio presso l'Università di Bergamo.

prof. Giuseppe Franchini

prof. Giuseppe Franchini

16.11.2019 ore 10

Smart & Sustainable Energy

Sostenibilità e Intelligenza dei sistemi di generazione e distribuzione dell’energia vanno di pari passo.

Il continuo incremento della quota di energia da fonti rinnovabili rende le nostre città più sostenibili, ma contemporaneamente richiede di adottare sistemi smart per bilanciare le reti e ottimizzarne l’efficienza.

prof. Sergio Lorenzi

prof. Sergio Lorenzi

30.11.2019 ore 10

Nuovi materiali per l’additive manufacturing – dalla concezione alla produzione

Come cambieranno gli oggetti che ci circondano nei prossimi anni?

Quali sono le sfide, le necessità, i nuovi orizzonti nell’ambito dello sviluppo di nuovi materiali e soluzioni nella nuova rivoluzione industriale?

Con questo seminario si cercheranno di declinare i contenuti innovativi legati al mondo delle tecnologie additive per prevederne le potenzialità, intercettare i possibili sviluppi e, perché no, fantasticare un pò sulle innovazioni da attendersi nei prossimi anni in un panorama industriale che sta mutando rapidamente, spinto dai nuovi contenuti della quarta rivoluzione industriale.

Nello specifico, saranno trattati temi inerenti allo sviluppo e applicazione di materiali avanzati, in primo luogo metalli, all’interno del panorama delle tecnologie additive di produzione per stampa 3D.

prof. Giuseppe Rosace

prof. Giuseppe Rosace

07.12.2019 ore 10

Smart textiles per applicazioni medicali e sportive

I materiali tessili, in maniera riduttiva spesso associati al concetto di abbigliamento, possono essere considerati substrati molto interessanti per lo sviluppo dei cosiddetti “smart textiles”.

Si tratta di una classe di materiali in grado di percepire stimoli (ambientali o generati dal corpo umano) reagire e a loro adattarsi, proponendosi come interfaccia per il monitoraggio in remoto di alcuni parametri.

Il relativo campo di ricerca è a carattere fortemente multidisciplinare, con la necessità di competenze specifiche ed approfondite che vanno dalla chimica e l’elettronica, fino alla meccanica e all’informatica.

In particolare, grazie alle nanotecnologie è possibile sviluppare particolari superfici tessili che, integrate con idonei dispositivi elettronici di lettura, consentono di eseguire un insieme di compiti innovativi.

Nel corso della presentazione saranno mostrati alcuni esempi di “smart textiles” dedicati alla rilevazione in tempo reale di parametri di alto interesse per applicazioni medicali o sportive, quali la temperatura e la % di umidità nell’ambiente, così come il pH del sudore e il battito cardiaco.

prof. Valerio Re

prof. Valerio Re

14.12.2019 ore 10

La rivoluzione della microelettronica e dei sensori per l'internet delle cose e delle persone

L'evoluzione recente delle tecnologie della microelettronica e dei sensori influenza in modo sempre più profondo moltissimi settori della scienza e della nostra società in generale, con un impatto rivoluzionario sulla nostra vita.

L'intervento presenterà le tecnologie fondamentali che stanno alla base di questa rivoluzione, e discuterà alcune applicazioni dei sensori, dei dispositivi microelettronici e dei sistemi "Internet of Things" che vengono sviluppati all'Università di Bergamo.

Contatti

Saremo lieti di rispondere alle tue richieste di chiarimento

Invia un messaggio